Le 3 barre del martedì

Ecco una nuova rubrica in cui analizziamo nei dettagli 3 barre particolarmente riuscite all’interno del magnifico mondo del freestyle italiano. Potreste trovarci punchline dirette apprezzabili per cattiveria e attitudine, come giochi metrici, flow, doppi sensi, wordplay… insomma cercheremo di considerare ogni aspetto nella scelta delle rime. Per questa prima edizione, ne abbiamo selezionate tre del 2022. Andiamo a scoprire quali.

Simon Skunk – Chi ti ha accolto, non hai mai lavorato non hai colto, non hai mai seminato, io da Senigallia semino semi di ganja e poi semino la finanza

Finale Double Trouble, Torino

L’avevamo già commentata nel corso delle pagelle. La rima è in risposta a Giuss che dice “almeno qualcuno mi ha accolto (alcolisti anonimi ndr)”, poi l’uso della parola “colto” da cogliere viene spiegata attraverso il termine “semino” intendendo come Giuss non abbia mai lavorato. Semi-nato/Seni-gallia/semi-no semi di ganja/semi-no la finanza. Il materiale per un check the rhyme c’è tutto. Risposta sul momento, coerenza con il suo personaggio, incastri incredibili, tempi perfetti…epica. In una finale, per di più, fra le più belle dell’anno. A nostro parere, ci esponiamo, per il momento è la rima più bella del 2022.

Grizzly – Quindi stai zitto, che sembrate i tre Babbi Natale. Per Chiasmo la gavetta è stata andare a farsi, per me invece è stato darsi da fare

Finale 3/4 posto Battle fra Regioni, Parma

Alla Battle fra Regioni, Grizzly rispolvera uno dei suoi leitmotiv quando affronta Chiasmo, cioè creare un chiasmo appunto “figura retorica consistente nella reciproca inversione del costrutto in due membri contigui” (Oxford Languages). Si fa riferimento al fattore droga a Bologna, ripetuto spesso, ultimamente, nel corso delle battle. Si mette a confronto l’approccio fra il processo di crescita di Chiasmo, dando per intendere come sia stato fin troppo legato alle sostanze stupefacenti, rispetto all’impegno che ci ha messo Grizzly per diventare quello che è. Rima che attraverso un artificio retorico che fa riferimento al nome del personaggio, entra nel personale di quello che è stata la differenza fra i due. Davvero impressionante.

Gabs – Non ha un signor flow, però le tue rime le pignorano, quale signora flow, dimmi del tuo rap cosa rimane se s’ignora il flow

8avi di finale Mic Scrauso, Cassino

Barra in risposta a Debbit che con uno stile incredibile aveva fatto venire giù il pubblico con “e quindi migliora bro e non insultare più la signora flow”, a cui Paride aveva già risposto con una barra meno potente “non la signora flow, non ha un signor flow”. Gabs riprende in tema per costruire la sua risposta capolavoro alla quarta. Basta solo aggiungere l’articolo “il” fra signora e flow per replicare in maniera sensatissima e andare a colpire il personaggio di Debbit. Al romano viene spesso accusato di non portare contenuti ma solo bei sound, bei flow appunto. Gabs fa notare: cosa rimarrebbe se il suo flow venisse ignorato? Geniale contenuto, geniale la risposta, geniale il wordplay.

CmA

Torna in alto