Grizzly

Presentazione

Se Torino sta ritornando prepotentemente sulla mappa del freestyle, tanti meriti sono suoi. Grizzly da Torino non è semplicemente un mc dal livello ormai riconosciuto nazionalmente, ma anche il personaggio attorno a cui sta ruotando la scena torinese del freestyle, una delle più storicamente rilevanti in Italia (basti citare Ensi, Shade e Fred De Palma per testimoniarlo). È infatti il membro più famoso della Dojo Kumitè, la crew torinese che sta partecipando a sempre più eventi nel Nord Italia, con membri fondatori anche Burrito, Mondo e Entropia. Dopo un periodo di scarsa attività a livello di freestyle a Torino, il Dojo sta sicuramente ridando un ruolo importante alla città della Mole. La creazione di questa crew ha permesso a Grizzly di girare più contest e quindi di crescere, dinamica importantissima per un freestyler ancora molto giovane. Soprattutto post-pandemia, Grizzly sta raggiungendo i suoi picchi massimi.

Inizialmente, l’mc torinese non girava molti eventi e anche per questo non è riuscito a imporsi a livello nazionale nel periodo pre-Covid. Nonostante ciò, proprio a Torino, è riuscito a ottenere due grandi vittorie al Tecniche Perfette Regionale, attualmente ancora i suoi due successi più importanti. La prima nell’edizione del 2018 contro Nessuno, la seconda nell’edizione 2019 contro Shame. La sfida più celebre e agguerrita è indubbiamente la finale contro Shame, arricchita dall’astio personale creatosi fra i due freestyler: trenta sanguinolenti minuti di 4/4, diventati particolarmente famosi anche per la sua vittoria, in veste di underdog.

Skills

Inverter di razza (bruna). Grizzly ha nella risposta una delle sue migliori qualità, arma che permette all’mc piemontese di “cannare” pochissime sfide, risultando sempre un avversario difficile da superare. La delivery è l’altro suo grande punto di forza: è spesso il modo in cui dice le punch, con estrema cattiveria, ciò che rende le sue risposte tanto devastanti. In generale, la grinta è parte del suo freestyle e ne contraddistingue lo stile. Lo favoriscono le battle in cui “si va sul personale”, dove la sua abilità in risposta e delivery viene ancor più stimolata, oltre a evidenziare la giusta bastardaggine. A questo va aggiunta una pulizia lessicale invidiabile, altra caratteristica estremamente apprezzabile. Grizzly sta migliorando anche a livello di pulizia tecnica, utilizza sempre meno intercalari e costruisce sempre più barre con un senso. Ma il suo focus principale sono sempre i contenuti, proprio per questo lavora bene ad argomento, dove può sfoderare le sue armi migliori.

La forte concentrazione che l’mc torinese pone nella creazione del concetto va a penalizzarne il flusso. Difficilmente si contraddistingue per strutture metriche musicali, nonostante stia migliorando nella gestione del tempo su beat complessi. L’mc Torinese – in passato – si è cimentato anche nell’extrabeat, ma con scarsi risultati: da citare a tal proposito la sua battle contro Arcydemon all’Alley Oop e sempre quella contro Shame al Tecniche. Infine Grizzly non è un freestyler da incastri, nonostante all’occorrenza ne faccia uso.

Battle epiche

Tecniche Perfette Torino – Finale – Grizzly batte Shame

Kintsugi – Battle fra Regioni 2021 – Semifinale – Grizzly batte Redrum

CmA

Torna in alto