Redrum

Presentazione

Il giovane di esperienza. Redrum nonostante la giovane età – classe ’99 – è uno dei freestyler attivi con più battle in Italia, girando nel circuito del freestyle da oltre 5 anni. Originario di Bitonto (Bari), viene soprannominato Il Rosso per il suo caratteristico colore di barba e capelli. Già presente in contest del calibro di Tritolo battle e Fight club, nel suo palmares spicca la conquista di 3 semifinali del Tecniche Perfette: Lazio 2017, Calabria 2018 e Calabria 2019. Redrum in bacheca inoltre vanta la prima edizione del Tecniche Pezzente. Coetaneo di Kyn, la loro amicizia/rivalità ha già diversi capitoli ed è destinata a protrarsi negli anni a venire. I due hanno vinto in coppia anche un Tecniche Pezzente 2vs2 nel 2021.

Skills

Redrum è un freestyler estremamente completo, che di anno in anno migliora, perfezionando le sue qualità e aggiungendo nuove skills. È riconosciuto principalmente per la sua incredibile fotta: era solito approcciarsi alle battle con un mood “incazzuso” e esprimeva sul palco tutta la sua rabbia gridando spesso le sue barre. Ha cambiato leggermente il mood nelle ultime sfide, in cui ha dimostrato un attitudine più calma nel suo modo di fare freestyle. Redrum tende solitamente a preferire il minuto, grazie alla sua buona tecnica – qualità migliorata molto rispetto agli inizi – pochi intercalari e punchline di ogni genere. Ha addirittura vinto il nostro Awards per il miglior minuto del 2019, grazie a una perla a tratti poetica a cappella contro Debbit al Fight Club. Fa spesso sfoggio di cultura, ma anche di ignoranza, usando worldplay o invertite. Il tutto con un attitudine invidiabile.

Qual è il suo punto debole? Flow e flusso, nonostante siano skills che sono state migliorate, non raggiungono ancora livelli alti. Lui stesso tende a concentrarsi di più sulle barre che sulla musicalità. Poi gli mancano alcune vittorie: Redrum non sempre riesce a empatizzare con pubblico e giuria così tanto da convincerli a votarlo, facendogli perdere sfide in cui in realtà, per puro livello di barre, sarebbe stato superiore al suo avversario.

Resta uno degli mc più in ascesa della penisola e con un bagaglio di esperienze che inizia a essere molto rilevante. L’impressione, è che non abbia raggiunto ancora il suo livello massimo e quindi un’identità precisa, ma che il suo modo di fare freestyle sia tuttora in evoluzione.

Battle epiche

Outbreak 2018 – Quarti di finale –  Hydra batte Redrum

Tecniche Pezzente – Quarti di finale – Chinaski batte Redrum

CmA

Torna in alto