Kyn

Presentazione

The New Generation Punchliner. Daniele Kyn, da Barletta – nonostante sia un classe ’99 – è già uno dei punchliner più forti d’Italia, con una completezza di fondo che lo contraddistingue anche su altre skills specifiche. Dominatore in Puglia, dove ha vinto un po’ di tutto: Hatefull Eight, FPL, tanti Tecniche Pezzente e tanto altro. I contest nella regione dello Stivale sono suoi quasi di diritto. A questo si aggiunge la vittoria della prima tappa dell’VIII edizione del Fight Club dove si è misurato per la prima volta ad alti livelli, facendosi notare come uno degli astri nascenti del sud Italia. Successivamente, gli toccava conquistare il Nord e Kyn non ci ha pensato su due volte: si presenta alla Ya Know Death, elimina due teste di serie e raggiunge le semifinali perdendo contro Blnkay. La sua crescita e maturazione è stata esponenziale nel corso degli anni, fino all’alloro definitivo: la vittoria della Finalissima del Tecniche Perfette 2022. Diventa il primo pugliese a vincere il Tecniche, a testimonianza di quello che è uno dei movimenti più forti in Italia. L’anno successivo, la consacrazione: vince il Mic Scrauso e lo Smicdown 2v2 e raggiunge una finale “discussa” al Gods of the Arena. A fine anno, si aggiudica il premio di Freestyler of the Year.

Skills

Come già detto, punchliner ma non solo. Le abilità di Kyn negli attacchi diretti e nelle rigirate sono sempre unite a grandi skills tecniche, mentre evidenzia costanti miglioramenti a livello di flusso (il minuto contro Problem lo evidenzia). Ha un’ottima metrica e usa pochi intercalari. Le punchline non fanno eccezione, predilige le rigirate, spesso molto dirette a prendere in giro l’avversario. Bravissimo quando la sfida va sul personale, suo territorio da caccia preferito: con uno stile molto baldanzoso, riesce spesso a mettere in difficoltà psicologica il suo rivale, che non riesce a rispondere alle sue offese.

Cosa gli manca? Forse un po’ di esperienza nella gestione del palco: la presenza scenica non è sicuramente la sua migliore caratteristica. Inoltre, non lavora molto di doppi sensi/ingegno come altri top freestyler italiani (Blnkay su tutti): le sue punch non le capisci dopo, le capisci subito e le ricevi come fossero pugni in faccia. Sicuramente attacchi diretti e a volte anche sfide stilistiche (ora che ha alzato notevolmente il livello sotto questo aspetto), sono le due skills che Kyn predilige e che lo portano spesso alla vittoria.

Battle epiche

Ya Know Death – Ottavi di finale Russia – Kyn batte Snake

Mic Scrauso – Quarti di finale – Frenk batte Kyn

CmA

Torna in alto