Chuty

Presentazione

Sergio Castro Gisbert, nato a Madrid il 12 Febbraio 1993, noto come Chuty, è uno tra i freestyler più forti e completi a livello mondiale nella disciplina e, ad oggi, considerato da molti come il GOAT (viene infatti soprannominato “Dios”). Si tratta, inoltre, del freestyler con più fan al mondo, almeno a giudicare dai suoi profili social.

Chuty inizia a partecipare attivamente alle gare nel 2010 e vincendo diversi contest (di basso livello) l’anno successivo. Il primo salto di qualità del madrileno arriva qualche tempo dopo, nel 2013, dove riesce ad accedere alle Nacional de España e ad ottenere la vittoria, a sorpresa, sconfiggendo favoriti come Khan ed Eude in finale. Aggiudicatosi l’accesso alla Red Bull Batalla de los Gallos Internacional 2013 in Argentina, Chuty da nuovamente prova delle sue abilità, venendo sconfitto solo in semifinale dal campione messicano Jony Beltran.

Nei due anni successivi il madrileno si allontana dalle battaglie, impiegando il suo tempo negli studi, facendo solo alcune sfide espositive e partecipando come giurato ad alcune competizioni.

Nel 2016 torna a far parlare di sé, qualificandosi da ripescato alla Batalla de los Gallos Internazionale, ma uscendo sconfitto al primo turno per mano nuovamente di Jony Beltran. L’anno successivo il madrileno vince la Nacional de España e al primo turno dell’Internazionale incontra Yenky One (dominicano) venendo sconfitto in maniera molto discutibile. Dopo tale decisione, sceglie di non partecipare più all’importatissima competizione targata Red Bull.

Il 2018 è il suo anno d’oro, che ne consacra il livello: vince ben 11 contest molto importanti, tra cui la Fms España, di cui era già il detentore del titolo.

L’anno successivo il madrileno si aggiudica per la terza volta la Fms, in una finale mozzafiato contro Bnet che non si sarebbe dovuta svolgere: di fatti Bnet impossibilitato a partecipare alla finale avrebbe perso per assenza ma, Chuty propone a Urban Roosters, la società organizzatrice, di poter spostare l’evento il giorno successivo, dichiarando di preferire perdere partecipando, piuttosto che vincere senza sfida.

Nel nuovo anno il rapper si è già aggiudicato un titolo, assieme a Skone, nella God Level All Stars World Edition 2vs2 (Cile, Messico e Spagna). E’ attualmente uno dei freestyler più titolati al mondo, nonostante gli manchi (anche per scelta) il sigillo della Batalla de los Gallos.

Skills

Chuty è considerato il freestyler più completo in circolazione. Ha abilità nel padroneggiare il palco, delle ottime punchline, un flusso e flow eccezionali. E’ impressionante come coinvolge il pubblico: quando si mette a saltare per il suo iconico doble tempo, tutto i fan lo seguono saltando con lui, infiammando la situazione e trasmettendo vibes eccezionali. Punchline (soprattutto personali) e incastri metrici sono altre qualità di un freestyler completissimo e devastante.

Grazie a queste doti, Chuty riesce ad adattarsi ad ogni situazione, contest e avversario che gli si trovi di fronte e diventa un rivale contro il quale quasi nessuna tattica funziona.

Paragone italiano

Difficile paragonarlo a qualcuno vista la clamorosa completezza. Potrebbe essere avvicinato a Drimer, soprattutto per presenza scenica (e fisica) e varietà di flow, nonostante vi siano diverse differenze stilistiche fra i due. D’altronde, il suo soprannome è Dios e di Dio ce n’è uno solo, sia in Spagna che in Italia.

Battle epiche

Chuty vs Bnet – Fms España 2019 – Finale

Chuty vs Aczino – BDM Deluxe 2018 – Finale

CmA

Torna in alto