Punta

Presentazione

A proseguire la tradizione del freestyle trentino, troviamo Punta, un ragazzo classe 2001 che è definitivamente emerso nell’ambiente negli ultimi anni. Sebbene sia nel giro da qualche anno, Punta rimane uno dei pochi MCs che non appartiene a nessuna crew. Nonostante non abbia ancora inciso significativamente in contest nazionali, il suo livello è in continua ascesa. Lo troviamo, infatti, nella nostra top 10 Most Improved Freestyler of the Year 2023.

Difficilmente vediamo Punta partecipare a dei contest nel sud Italia, probabilmente per ragioni geografiche. Uno dei suoi cammini più difficili è alla GHESB*RO BATTLE IV: qui Punta batte agli ottavi PikNik e Misa, per poi passare con Tassi e Ydrow. In finale, lui e Cuta decidono di dare spettacolo per quasi venti minuti, al termine dei quali verrà eletto come vincitore proprio l’MC trentino.

Un’altra sua grande prestazione è all’End of Days Generation Clash, in cui partecipava nel Team della Gen Z. Nonostante il livello altissimo degli avversari, Punta si distingue insieme ai suoi compagni, portando a casa la vittoria del contest. A proposito di avversari di livello, Punta si aggiudica in finale contro Frenk l’ultima edizione del CYPHER BULLISMO, dopo una serie di prestazioni impressionati.

Molto importante è la partecipazione al Tecniche Perfette 2022, a cui partecipa grazie alla vittoria a pari merito con Misa alla tappa in Trentino, conquistando la qualificazione alla finalissima nazionale.

Tra gli altri contest vinti, spicca il Natale Letale 2023, proprio a Rovereto, che a livello emotivo è forse il più importante per lui, essendo ormai una tradizione della scena hip-hop trentina, a cui però hanno sempre partecipato tantissimi MCs da tutta italia.

Skills

Punta è sicuramente uno dei freestyler meno catalogabili della scena. Non è prettamente un punchliner, ma ha dimostrato di saperne fare, anche di livello. Non è un MC che predilige il flusso, nonostante la sua rappata sia fluida e scorrevole sul beat. La sua skill principale potrebbe essere proprio questa capacità di adattarsi al contesto, variando stili e concetti, per colpire l’avversario nel modo migliore, arrivando spesso a tirar fuori quartine geniali. Sebbene Punta sia un freestyler di livello ormai, sembra quasi che vada ai contest solamente per divertirsi e passare il tempo. Non a caso il suo marchio di fabbrica è <<non me ne frega un ca…>>, come a far capire inconsciamente all’avversario di star perdendo contro un MC che non si sta nemmeno impegnando più di tanto, o che comunque non ha troppo interesse verso la battle. Ovviamente questo fa parte del suo personaggio, perché è innegabile la passione che metta nel rappare.

Potrebbe suonare strano o scherzoso, ma Punta è indubbiamente il miglior freestyler ad argomento Pokémon, è infatti difficile non accorgersi della sua cultura immensa a riguardo, utilizzata al meglio per creare delle punchline creative e divertenti, a confermare la natura ironica del freestyler.

Sicuramente Punta ha ancora molto margine di miglioramento, il che gioca a suo favore. Con impegno e attitudine può sicuramente arrivare a competere a livello nazionale, anche in contest d’elite. Le basi ci sono: metrica, creatività e presa sul pubblico, non resta che potenziarle e fonderle al meglio.

È solo questione di tempo.

Best battle

Punta batte Cuta – Finale – Ghesb*ro Battle IV

Punta batte Mumei – Quarti di Finale – Ya Know Death

Andrea Ferrini

Torna in alto